Quindicimila dollari per un simbolo di spunta. Li spendereste?

Quest’oggi parliamo del mercato nero dei social network. Eh si, perché in queste settimane alcuni dipendenti di Instagram (ora ex-dipendenti) stanno vendendo la possibilità di avere la spunta blu di verifica nel proprio profilo. 

Si parla di cifre da capogiro. Stando a quanto riportato da un’inchiesta svolta dal sito Mashable si parte infatti da qualche centinaio di dollari per arrivare fino a ben quindicimila.

Alcuni dipendenti di Instagram come detto all’inizio sono stati scoperti e licenziati dopo aver venduto la tanto ambita spunta.

Ora però vi chiederete: “Che cosa potrebbe portare una persona a spendere così tanto per un minuscolo simbolo da inserire nel proprio profilo Instagram?”. Beh, dovete sapere che i vantaggi di avere la spunta blu è una maggiore rilevanza nelle ricerche interne ed alcune funzioni riservate. La spunta blu attesta inoltre l’ufficialità di un profilo.

Ma non è tutto cari lettori, perchè il “contrabbando” delle spunte blu continua anche su Facebook e Twitter, ma ad un prezzo minore; e, quasi sicuramente, approderà anche su WhatsApp con l’arrivo dei profili business.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...