Domani assisteremo alla morte di Internet? La verità.

La community di Wikipedia Italia ha deciso di oscurare il proprio sito per tre giorni, dal 2 luglio 2018 fino a domani, 5 luglio 2018, rendendo accessibile solo questa pagina ed altre correlate. Questo è dovuto ad una protesta che Wikipedia ha avviato per far sapere a tutti cosa succederebbe se la “proposta di direttiva sul diritto d’autore nel mercato unico digitale” dell’Unione Europea passasse.

Gli articoli principali della “proposta di direttiva sul diritto d’autore nel mercato unico digitale” dell’Unione Europea

Articolo 11

L’articolo 11 obbliga le piattaforme online che pubblicano link o snippet a pubblicazioni di carattere giornalistico a munirsi preventivamente di una licenza rilasciata dal detentore dei diritti. In virtù del successivo articolo 12, il detentore può quindi “reclamare una quota del compenso previsto per gli utilizzi dell’opera”, simile alla link tax spagnola.

Diversi commentatori hanno però segnalato che questa legislazione avrebbe effetti negativi per i siti di notizie in termini di traffico e di visibilità online, poiché le piattaforme come Google o Facebook potrebbero decidere di non pagare il compenso per determinati siti o articoli, diminuendo drasticamente il traffico in entrata verso di essi.

Se questo articolo venisse approvato, prima di pubblicare dei contenuti coperti dai diritti d’autore, bisognerebbe pagare il detentore di tali diritti per avere una licenza che ne permetterebbe l’utilizzo.

Articolo 12

L’autore ha il diritto esclusivo di pubblicare l’opera. Ha altresì il diritto esclusivo di utilizzare economicamente l’opera in ogni forma e modo, originale o derivato, nei limiti fissati da questa legge, ed in particolare con l’esercizio dei diritti esclusivi indicati negli articoli seguenti. E’ considerata come prima pubblicazione la prima forma di esercizio del diritto di utilizzazione.

Questo articolo riguarda “l’equo compenso”

Come anticipato dall’articolo 11, questo articolo, permetterebbe al detentore dei diritti, e quindi all’autore, di avere il diritto esclusivo di pubblicare l’opera e di utilizzarla economicamente, in particolare con l’utilizzo dei diritti esclusivi. In poche parole, l’autore sarebbe l’unico ad avere il diritto di pubblicazione dell’opera, e potrebbe “reclamare una quota del compenso previsto per gli utilizzi dell’opera”.

Articolo 13

L’articolo 13, che riguarda le piattaforme online con contenuto generato dagli utenti, impone misure “adeguate e proporzionate”, atte a evitare la violazione di copyright. In particolare, questo articolo prescrive che i contenuti caricati online all’interno dell’UE debbano essere verificati preventivamente, in modo da impedire che possano essere messi online materiali protetti dal diritto d’autore.

Tali misure si concretizzano in filtri preventivi, più o meno simili alla funzionalità “Content ID” di YouTube che, tramite un riconoscimento automatico dei video, verifica se il filmato caricato ha contenuti protetti da copyright e, nel caso, lo elimina dal sito o lo mostra solo con pubblicità, in modo da condividere i ricavi con gli effettivi proprietari del diritto d’autore.

Secondo i critici, tale controllo sarebbe contrario ai principi di apertura e libera circolazione delle informazioni su Internet.

Per realizzare il controllo preventivo dei contenuti caricati online all’interno dell’UE prescritto da questo articolo, ci vorrebbe un algoritmo capace di riconoscere automaticamente i contenuti protetti da copyright, la cui realizzazione impiegherebbe decine di anni. Per questo motivo, l’intero disegno di legge è irrealizzabile, almeno per il momento, quindi non c’è da preoccuparsi più di tanto.

La “proposta di direttiva sul diritto d’autore nel mercato unico digitale”, deve essere confermata dal Parlamento europeo in una seduta plenaria, prevista per domani. La votazione finale è prevista per dicembre 2018 o gennaio 2019. Questa potrebbe essere una reale minaccia per la libertà di espressione online: se volete opporvi personalmente, e fare quello che potete per provare ad impedire l’approvazione di questa proposta, cliccate qui per parlare con un Eurodeputato.

Per maggiori informazioni vi invito a consultare la seconda fonte citata qui sotto.

VIA

FONTE

FONTE

One Reply to “Domani assisteremo alla morte di Internet? La verità.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...